CILFS 2015 – Naselli la spunta!!

Naselli la spunta, ma che TRIO lì davanti !!!

 

Podio strepitoso a Fern Bay, vince Maurizio Naselli (AKR), seguito da Antonio Conte (PVT) e dal campione in carica Max Bartolotta (PLZ), tutti e tre raccolti in un secondo al fotofinish.

 

Era difficile prevedere un risultato simile per questa gara di un’ora, che si presentava ostica per la gestione delle gomme: due pit obbligatori e i rischiosi ostacoli di Fern Bay, tra cui la famigerata curva del “muro del pianto”, che giro dopo giro arrecavano danni alle vetture e costringevano i piloti ad adattare lo stile di guida a trasferimenti di carico via via diversi.

Naselli e Conte trascorrono praticamente l’intera gara appaiati, manca nel duello ai ferri corti Max Bartolotta, che anticipa il primo pit per completare uno stint lunghissimo, circa 38 giri con lo stesso treno di gomme. Alla seconda sosta ai box del duo di testa, Max sfrutta il suo passo velocissimo e l’assenza di bagarre per distanziarli di molti secondi.

La strategia paga, dopo la seconda sosta ai box Bartolotta esce dietro ai capofila, praticamente appaiato; i piloti si ritrovano a formare un trio piuttosto compatto, a dimostrazione dell’equilibrio di prestazioni tra questi campioni.

 

Ultimi giri al cardiopalma, con Naselli seguito come un’ombra da Conte e Bartolotta, Max colma il gap dovuto alla minor velocità in uscita box e insidia Conte, affiancandosi in un paio di occasioni; la lotta per la seconda posizione concede quattro decimi di respiro a Naselli, che si assicura la vittoria.

 

Da segnalare l’ottimo passo di Conte, che nonostante il progressivo danneggiamento alla sospensione anteriore sinistra, non cede un millimetro e fa registrare il giro veloce in gara: evidentemente un settaggio aggressivo sul setup, con telaio basso e compressione morbida, portava a tampone la sospensione nella chicane del traguardo.

Si piazza quarto Domenico Rizzo, autore della pole position, che conferma la veloce crescita delle sue prestazioni; pilota giovanissimo, compensa la poca esperienza con grande carattere ed entusiasmo.

Segue Marco DePlato (RRT), che beffa Corrado Sofia (AKR) anticipando il primo pit e imprimendo un buon passo alla sua gara. Sofia viene anche  rallentato da una riparazione danni ai box, ma si aggiudica il 6° posto, seguito dal suo compagno di scuderia Enzo Nasini e da Pino Deajò (RRT), che dopo aver perso 4 posizioni allo start si ritrova 18° e recupera fino all’ottava piazza.

LFSIC vi dà appuntamento a South City Classic Reverse (SO1R) con l’XR gt Turbo, stradale da quasi 200cv a trazione posteriore: qualifiche di 40 minuti e Superpole il 09/12, gara in diretta streaming il 16/12.

 

sponsor_low2